SEO BIRDLIFE

Celebriamo la Giornata del Socio di SEO/BirdLife con una degustazione presso l’oleoteca Paraíso Virgen Extra

Per celebrare la Giornata del Socio di SEO/BirdLife, socio coordinatore del progetto LIFE Olivares Vivos +, è stato organizzato un evento in cui i partecipanti hanno potuto conoscere meglio lo stato degli uccelli agrari e le iniziative di SEO/BirdLife per la conservazione della biodiversità nei campi coltivati. Inoltre, è stata realizzata una degustazione edonistica di Oli Extra Vergine di Oliva (AOVE) prodotti secondo il modello Olivares Vivos.

A questa attività, che ha avuto luogo presso l’oleoteca Paraíso Virgen Extra (Jaén capitale), hanno partecipato 17 persone che hanno potuto conoscere più nel dettaglio l’importante relazione che esiste tra l’agricoltura e la conservazione degli uccelli. Paula Martín, tecnico di SEO/BirdLife, ha spiegato loro come sia sempre più difficile ascoltare il canto degli uccelli nelle zone agricole, essendo gli uccelli anche eccellenti indicatori dello stato della biodiversità nel suo complesso. Il grave declino degli uccelli agricoli indica, infatti, che i processi di intensificazione agricola e semplificazione del paesaggio sono una costante nel modello agricolo prevalente.

“Se l’intensificazione agricola influisce negativamente sulla biodiversità. E, a sua volta, la perdita di biodiversità ha un grave impatto sull’agricoltura, poiché l’agricoltura e la biodiversità sono strettamente interconnesse. Da un lato, la salute di una coltura è influenzata da numerosi processi ecologici che operano su scala locale e globale. E, dall’altro, gli agroecosistemi ospitano alcuni degli habitat più ricchi di specie dell’Unione Europea. Tanto che si stima che circa il 50% di tutte le specie europee dipendano dagli habitat agricoli”, ha spiegato ai partecipanti.

 

SEO/BirdLife e l’agricoltura

Per fermare la crisi ambientale che affligge il modello di produzione alimentare, Martín ha spiegato ai partecipanti come SEO/BirdLife si impegni a migliorare la conoscenza delle minacce specifiche alla conservazione della biodiversità nell’ambiente agricolo e a lavorare per sviluppare e consolidare modelli di consumo sostenibili che prevedano la protezione della natura. A tal fine, ha sottolineato, SEO/BirdLife sta sviluppando progetti basati sulla ricerca di modelli agricoli allineati con la natura, che migliorino la redditività degli agricoltori e che ripristinino la biodiversità tradizionale degli agroecosistemi. Tra questi, ha evidenziato Olivares Vivos, un’iniziativa avviata nel 2015 per recuperare la biodiversità negli uliveti e trasformarla in redditività. Questo progetto è stato sviluppato dal 2015 al 2021 grazie al cofinanziamento del Programma LIFE della Commissione Europea e continua oggi con un nuovo supporto dello stesso programma europeo. In questa seconda fase, LIFE Olivares Vivos +, il modello creato ha guadagnato internazionalità, arrivando alle regioni olivicole di Spagna, Portogallo, Grecia e Italia, e ha avviato la Certificazione Olivares Vivos, aperta a tutti gli olivicoltori che desiderano sfruttare tutti i vantaggi della natura e tradurli in redditività grazie al marchio Olivares Vivos.

Inoltre, Paula Martín ha parlato anche del progetto Secanos Vivos, anch’esso coordinato da SEO/BirdLife e supportato dalla Fundación Biodiversidad. Questo progetto mira a trasformare l’attuale modello di produzione agricola di cereali e vigneti in secca, a rischio di scomparsa a causa della sua scarsa redditività, in un modello che aggiunga valore a questi prodotti attraverso l’aumento della biodiversità e della resilienza climatica. Secanos Vivos, che attualmente si sviluppa in aziende agricole dell’Andalusia, Castiglia-La Mancia, Castiglia e León, Estremadura e Aragona, è un trasferimento di Olivares Vivos e, allo stesso modo, gli alimenti prodotti secondo questo modello avranno anche un marchio specifico, un’etichetta che aiuterà il consumatore a distinguere i prodotti che hanno contribuito a recuperare la biodiversità e la resilienza climatica, seguendo un metodo scientificamente comprovato.

Il sapore della biodiversità

Dopo questo avvicinamento al lavoro che SEO/BirdLife svolge nel campo dell’agricoltura, l’attività è continuata con una degustazione edonistica degli AOVE prodotti secondo il modello Olivares Vivos. Per rappresentare, in questa occasione, i 37 marchi che fanno parte di Olivares Vivos, sono stati scelti 3 prodotti nella provincia di Jaén e della varietà picual: Oleaí, Oleocampo e Castillo de Canena; e, per sottolineare il carattere internazionale del progetto e conoscere una varietà meno conosciuta a Jaén, è stato scelto l’AOVE Pousio, proveniente dall’Alentejo portoghese.

Carlos Ruiz e Samuel Galiano, anch’essi tecnici di SEO/BirdLife, sono stati incaricati di guidare l’intero processo di degustazione e di spiegare le diverse caratteristiche e attributi degli oli. Inoltre, c’è stato l’inestimabile aiuto e collaborazione di Carmen Nieto, direttrice dell’oleoteca Paraíso Virgen Extra, durante tutto l’evento. Questa oleoteca dispone di un’ampia varietà di oli extra vergine di oliva prodotti nella provincia di Jaén e, tra questi, si possono trovare riferimenti di Olivares Vivos.

 

Menú

CONÓCENOS

La Sociedad Española de Ornitología es la entidad conservacionista decana de España. Desde 1954, sigue teniendo como misión conservar la biodiversidad, con la participación e implicación de la sociedad, siempre con las aves como bandera.

SEO/BirdLife es la representante en España de BirdLife International, una federación que agrupa a las asociaciones dedicadas a la conservación de las aves y sus hábitats en todo el mundo, con representación en más de 100 países y más de 13 millones de socios.

Es el socio coordinador del LIFE Olivares Vivos+.