SEO BIRDLIFE

Olivares Vivos – L’olio d’oliva si riconcilia con la biodiversità

Il progetto LIFE+, finanziato in parte dalla Commissione Europea e coordinato da SEO/BirdLife, inizia il suo percorso quinquennale con l’obiettivo di ripristinare la biodiversità persa negli oliveti e sviluppare un modello produttivo che ne aumenti la redditività. Un ritorno degli uccelli rapaci negli oliveti. Olio d’oliva e vita si riconciliano.

Il principale obiettivo del progetto LIFE+ Olivares Vivos è il recupero della biodiversità negli oliveti per aumentare la loro sostenibilità economica. In collaborazione con l’Università di Jaén, il Consiglio Provinciale di Jaén e la Stazione Sperimentale delle Zone Aride (EEZA-CSIC), SEO/BirdLife progetterà un modello di coltivazione degli olivi che promuova la ricca biodiversità di queste aree. Il progetto prevede inoltre la creazione di meccanismi di certificazione che garantiscano il valore aggiunto degli oli prodotti secondo questi principi e stabilisca strategie per trasformare questo valore in redditività attraverso il marchio di qualità Olivares Vivos.

Con un finanziamento totale di 2,8 milioni di euro, cofinanziato dalla Commissione Europea e dai partner del progetto, Olivares Vivos è parte del programma europeo LIFE+ e riceve il sostegno dell’Interprofessionale del Aceite de Oliva e dalla Fundación Patrimonio Comunal Olivarero.

José Eugenio Gutiérrez, delegato di SEO/BirdLife in Andalusia e coordinatore del progetto, riassume l’obiettivo di Olivares Vivos: “Negli ultimi anni, il settore olivicolo ha fatto grandi passi avanti nella promozione della qualità dell’olio d’oliva e delle sue proprietà salutari. Tuttavia, c’è ancora molto da fare per sfruttarne appieno il potenziale ambientale. Gli oliveti rappresentano l’habitat più importante per la biodiversità in Europa e dobbiamo preservarli“.

“L’obiettivo finale di questo progetto è di restituire agli oliveti la biodiversità persa e trasformarli in un’opportunità di sviluppo per gli olivicoltori. Questo è ciò che la Commissione Europea ha riconosciuto includendo Olivares Vivos nel programma LIFE+. È un progetto che unisce gli interessi delle istituzioni, degli olivicoltori – che lavorano duramente per rendere la loro produzione sostenibile – e della nostra società, sempre più attenta alla conservazione della natura. Con Olivares Vivos, cerchiamo di chiudere questo cerchio”, aggiunge Asunción Ruiz, direttore esecutivo di SEO/BirdLife.

Perdita e recupero della biodiversità

Secondo i programmi di monitoraggio di SEO/BirdLife, dagli anni ’90 ad oggi si è assistito a un drammatico declino delle popolazioni di uccelli negli oliveti. Specie come verdoni, verdoni e cardellini hanno subito cali fino all’80%. Tuttavia, la maggior parte degli oliveti può essere recuperata a costi relativamente bassi”, afferma Pedro Rey, professore di ecologia presso l’Università di Jaén. Il progetto lavorerà su 20 oliveti dimostrativi in Andalusia, selezionati tra numerose richieste e che, secondo i responsabili del progetto, dimostrano l’interesse del settore per l’azione.

Olivares Vivos propone azioni di ripristino concentrate principalmente sulle aree non coltivate degli oliveti: sentieri, margini, depressioni o corsi d’acqua, tra gli altri. La posizione degli oliveti nell’area mediterranea, un hotspot di biodiversità, gioca a nostro favore. La loro natura forestale offre stabilità e la lunga storia dell’olivo come specie autoctona e le sue relazioni ecologiche con la flora e la fauna del Mediterraneo facilitano il ripristino dei suoi servizi ecosistemici”, conclude Rey.

Oliveti Vibranti e Redditizi

Senza una base redditizia, la biodiversità è compromessa. Questo è il principio cardine del progetto che mira a far diventare il marchio “Olivares Vivos” una presenza distintiva nel mercato dell’olio d’oliva. Per garantire questo obiettivo, i processi di certificazione del marchio saranno rigorosamente scientifici, mentre la redditività sarà assicurata da una strategia commerciale efficace e da uno sforzo promozionale significativo. “Un marchio che garantisce la biodiversità deve avere un’approvazione scientifica”, sottolinea Francisco Valera, ricercatore e capo del team presso l’EEZA-CSIC, uno dei partner del progetto. “Inoltre, è essenziale che i consumatori comprendano appieno il significato del marchio ‘Olivares Vivos'”, aggiunge Eva Murgado, specialista in marketing e mercati dell’olio d’oliva, coinvolta nell’iniziativa LIFE+ presso l’Università di Jaén.

Promuovere la Cultura dell’Olivicoltura

Secondo Sonia Bermúdez, responsabile presso il partner Diputación Provincial de Jaén, il progetto mira anche a recuperare e valorizzare la ricca cultura legata all’olivicoltura nella sua varietà e multifunzionalità. “Riteniamo che sia cruciale riscoprire e valorizzare la ricca cultura legata all’olivicoltura, non solo per sfruttarne appieno il potenziale ecologico, ma anche dal punto di vista socio-economico”, spiega. Pertanto, il progetto LIFE+ prevede una serie di azioni volte a esplorare nuove soluzioni che integrino sia il patrimonio naturale che quello culturale, con un focus particolare sulla dimensione locale.

Protagonisti: Gli Olivicoltori e i Consumatori

“Olivares Vivos propone un modello che può sostenere gli sforzi che molti olivicoltori hanno già compiuto per differenziare i loro oliveti e i loro oli. Il mio oliveto è biologico e vedo Olivares Vivos come un’opportunità eccellente per certificare il mio impegno verso la conservazione della natura”, afferma Víctor Jiménez, uno degli olivicoltori coinvolti nella fase iniziale del progetto.

L’iniziativa non riguarderà solo gli oliveti biologici, ma sarà estesa anche a quelli convenzionali. “Credo che tutti gli agricoltori sarebbero lieti di vedere più vita nei nostri campi. Forse abbiamo adottato pratiche agricole troppo aggressive. Se il modello di oliveto proposto non comporta un aumento significativo dei costi di produzione e il marchio può contribuire alla redditività, sono entusiasta di adottare questo approccio più sostenibile”, aggiunge Manolo Arjona, un altro olivicoltore di Torredonjimeno coinvolto nel progetto Olivares Vivos.

Secondo i promotori del progetto, il vero successo si avrà quando i consumatori apprezzeranno l’iniziativa e sceglieranno consapevolmente l’olio extravergine di oliva prodotto secondo gli standard di Olivares Vivos. Sono loro i veri protagonisti di questo cambiamento.

Menú

CONÓCENOS

La Sociedad Española de Ornitología es la entidad conservacionista decana de España. Desde 1954, sigue teniendo como misión conservar la biodiversidad, con la participación e implicación de la sociedad, siempre con las aves como bandera.

SEO/BirdLife es la representante en España de BirdLife International, una federación que agrupa a las asociaciones dedicadas a la conservación de las aves y sus hábitats en todo el mundo, con representación en más de 100 países y más de 13 millones de socios.

Es el socio coordinador del LIFE Olivares Vivos+.